4shared

SOTTO INCHIESTA ANCHE LA POLITICA SICILIANA. SPESE FOLLI COI SOLDI DEI CITTADINI. Ci sono pure i fumetti di Diabolik, ma questa volta a vincere è l’ispettore Ginko. Tutti i nomi degli indagati

Inedito-08-2011

Persino i  fumetti. Livio Marrocco, ex capogruppo di Futuro e Libertà all’Ars, ha pensato bene di farsi rimborsarei Diabolik: 179 euro e 40 centesimi.Il ciclone giudiziario travolge anche la Sicilia, proprio com’era accaduto nelle altre regioni d’Italia, per uso improprio di soldi che devono servire, così impone la legge, per finalità istituzionali. Ci sono le borse Loius Vuitton e le cravatte Hermes. I gelati, i caffè e i ristoranti. Un regalo di nozze, al figlio dell’ex assessore Nino Strano. Una coppa di argento comprata alla gioielleria Fecarotta di Catania. Mille e 600 euro Quelli di Fli, invece, spesero 79 euro per due termoconvettori. Due stufe. L’onorevole Totò Lentini, quando era al gruppo Misto, acquistò 8 I pad da Pick Up. Prezzo totale: 5.970 euro. Avviso a comparire recapitato anche ad Antonello Cracolici, capogruppo del Pd. Ma ci sono i nomi di mezza classe dirigente del partito in Sicilia. Dal segretario Giuseppe Lupo al componente della segreteria nazionale Davide Faraone. Oltre un milione e mezzo usato per attività che secondo i pm non sono direttamente riconducibili al gruppo. Tutti i deputati avrebbero ricevuto “indebiti anticipi” per un totale di oltre 400 mila euro. Ma dalle casse dell’Ars partivano bonifici anche per esponenti del partito non eletti a Palazzo dei Normanni: da Mirello Crisafulli all’ex sindaco di Corleone Pippo Cipriani. Ma alla fine a vincere è stata la giustizia. Tredici capigruppo della vecchia legislatura hanno ricevuto un invito a comparire davanti ai pubblici ministeri, ma gli indagati sono in tutto 97, di cui 83 parlamentari, fra ex e attuali in carica. Gli avvisi di garanzia riguardano Giulia Adamo, Nunzio Cappadona, Antonello Cracolici, Francesco Musotto, Rudy Maira, Nicola Leanza, Nicola D’Agostino, Giambattista Bufardeci, Marianna Caronia, Paolo Ruggirello, Livio Marrocco, Innocenzo Leontini e Cataldo Fiorenza. Ecco i nomi di tutti gli indagati: Livio Marrocco Giulia Adamo Luigi Gentile Giuseppe Spampinato Ignazio Marinese Alessandro Aricò Carmelo Currenti Marianna Caronia Francesco Musotto Gugliemo Scammacca Della Bruca Francesco Mineo Giovanni Cristaudo Giovanni Greco Carmelo Incardona Raffele Nicotra Antonino Scilla Giambattista Bufardeci Marco Forzese Orazio Ragusa Mario Parlavecchio Salvatore Lentini Salvatore Giuffrida Nino Dina Rudi Maira Salvatore Cascio Salvatore Cordaro Giuseppe Gianni Giuseppe Lo Giudice Santo Catalano Paolo Ruggirello Riccardo Savona Mario Bonomo Innocenzo Leontini Francesco Cascio Salvo Pogliese Nicola Leanza Cateno De Luca Cataldo Fiorenza Nunzio Cappadona Nicola D’Agostino Giovanni Di Mauro Fortunato Romano Antonello Cracolici Calogero Speziale Michele Donegani Giuseppe Arena Marcello Bartolotta Francesco Calanducci Paolo Colianni Orazo D’Antoni Antonio D’Aquino Giuseppe Federico Giuseppe Gennuso Raffaele Lombardo Riccardo Minardo Giuseppe Sulsenti Michele Cimino Giovanni Ardizzone Roberto Ammatuna Pino Apprendi Giovanni Barbagallo Roberto De Benedictis Giacomo Di Benedetto Giuseppe Di Giacomo Davide Faraone Michele Galvagno Baldo Gucciardi Giuseppe Laccoto Giuseppe Lupo Vincenzo Marinello Bruno Marziano Bernardo Mattarella Camillo Oddo Filippo Panarello Giovanni Panepinto Franco Rinaldi Massimo Ferrara Salvatore Termine Gaspare Vitrano Giuseppe Cipriani Vincenzo Oliva Salvino Pantuso Giuseppe Picciolo Concetta Raia Antonino Di Guardo Fausto Maria Fagone Sotto indagine anche alcuni dipendenti o consulenti dei gruppi: Gregorio Di Liberto, Anna Maria Roscioli, Sergio Iraci, Vito Messana, Anna Lucia Drago, Margherita Messina, Raimondo Sciascia, Elena Mancuso, Vincenzo Barbaro, Lorenzo De Luca, Cinzia Di Pasquale.

Leave a Comment

Current month ye@r day *