4shared

DOPO IL TRENO LETTERARIO DA CATANIA A PORTO EMPEDOCLE, A QUANDO LA RIAPERTURA DELLA CIRCUMETNEA DELL’ALCANTARA DA GIARDINI-NAXOS A RANDAZZO?

randazzo

Dal capoluogo etneo a Porto Empedocle, passando per la Valle dei Templi di Agrigento, a bordo delle antiche carrozze centoporte. La manifestazione è organizzata dalla fondazione Ferrovie dello Stato. Previste escursioni guidate di alcune ore e ritorno in giornata. Soste intermedie, per consentire la salita dei passeggeri, a Dittaino, Enna, Villarosa, Caltanissetta, Canicattì, Racalmuto e Grotte. Ma non ci sarà tempo per annoiarsi: oltre ai paesaggi dell’interno della Sicilia, a bordo del treno verranno recitati alcuni monologhi del commissario Salvo Montalbano, tratti dai romanzi di Andrea Camilleri. L’organizzazione è a cura della fondazione Ferrovie dello Stato e di Ferrovie Kaos.

Anche nella Valle dell’Alcantara passava un treno antico, la littorina della circumetnea, coi binari più piccoli, il motore a gasolio, uno o massimo due vagoni, di colore rosso sbiadito dal sole. Dalla stazione sul mare di Giardini-Taormina fino a Randazzo, città dall’illustre passato e ricca d’arte, a 800 metri sul livello del mare, lungo il fiume Alcantara con le sue cascate e insenature di roccia lavica, fra agriturismi, uliveti e vigneti. Sullo sfondo dal un lato i verdi Nebrodi e dall’altro l’Etna, la regina delle montagne, lungo i cui crinali sempre in trasformazione, il trenino proseguiva il giro fino a Catania.

Un tempo frequentata da studenti e pendolari, oggi sostituita dal trasporto gommato, rimane in uso solo per alcune tratte nelle vicinanze di Catania. Sull’esempio delle ferrovie letterarie, potrebbe essere una grossa attrattiva, nel periodo estivo e non solo, per i numerosi turisti che frequentano Taormina e tutto il comprensorio turistico fino a Roccalumera.

Leave a Comment

Current month ye@r day *